Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

          .:Divx Mania:.




Collapse 
       Download

Gli Ultimi File Inviati

I file più scaricati

 
Collapse 
       Cerca
Cerca:
 
Collapse 
       Guide & FAQ .::. Tag Cloud
espandi o collassa Rimozione di un logo con Avisynth
Scritta da Mad Hatter che ringraziamo per averla condivisa con noi
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Convertire Da Mkv A Ps3 E Xbox
Come convertire da quasi tutti i formati a file compatibili con PS3 e XboX360 rev 2
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Calcolare Altezza, Lunghezza Ed Ar
Come calcolare l'Aspect Ratio e quindi il Resize e verificare l'errore di AR
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa DeGrainMedian 0.8.2
Il filtro DeGrainMedian e' da usare principalmente per rimuovere il grain, ma puo' essere usato anche come denoiser generalizzato. Usa qualche metodo spazio-temporale mediano.
Questa è la traduzione del manuale ufficiale.
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Ffmpegsource 1.12
Traduzione del manuale ufficiale di Ffmpegsource 1.12
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Soundout 1.1.0
SoundOut e' una GUI per guidare l'output audio di AviSynth, quella che segue è la traduzione del manuale ufficiale.

[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Soundout - Avisynth Multiencoder Plugin
Guida all'uso di SoundOut un plugin di avisynth per la codifica e gestione di flussi audio in vari formati.
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Manuale Di Delogo (vers. 1.3.2)
Quando si registra da tv o satellite' e' probabile che il filmato sia trasmesso con il logo dell'emittente ben in vista.
Con il filtro DeLogo vedremo come rimuoverlo
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Approccio Visuale Ad Avisynth
Avisynth è un evoluto linguaggio di programmazione video, tramite il quale è possibile interfacciarsi a più livelli con qualsiasi cosa che vagamente assomigli ad una immagine, ad un suono ed ovviamente ad un Video.
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Postare Il Report Con Avinaptic
Avinaptic è uno splendido strumento di analisi.
Fra le tantissime caratteristiche, ce n'è una concepita appositamente per l'esportazione dei dati sui forum che usano il BBcode.
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa tutte [Cerca o Mostra tutte]
 
Collapse 
       Ultime discussioni
espandi o collassa Riapre Cyberotecnica.net
Ultimo messaggio di Pietro60 @ 14 Aug 2019 - 14:20

Slave a tutti,
dominio registrrato:
http://cyberotecnica.com/cyber/index.php
Chiunque voglia venire é e sará sempre il benvenuto.

Grazie a tutti.
[Leggi tutto]
espandi o collassa Codec compressione
Ultimo messaggio di paolodik49 @ 17 Jun 2019 - 12:26

Salve, ho un problemino, ho installato Virtual dub e mi sono accorto che volendo comprimere il filmato Avi, nell tendina Video che ho aperto manca il codec Xvid MP4, tra l'altro non so se XVID e Dvix sono la stessa cosa in quanto
[Leggi tutto]
espandi o collassa Avinaptic
Ultimo messaggio di Walter White @ 6 Apr 2019 - 20:44

Ho un problema, non mi legge correttamente i dati di un file .mkv


[ Bitstream video ]
Tipo di bitstream: MPEG-4 Part 10
Errore: Errore di sintassi in NALU di tipo SLICE

da cosa può dipendere?
[Leggi tutto]
espandi o collassa Problemi masterizzatore
Ultimo messaggio di venac @ 12 Nov 2017 - 22:50

Nel mio PC è installato il masterizzatore PIONEER DVD-RW DVR-116D che da qualche giorno riproduce ma non masterizza.
Qualche consiglio? Grazie
[Leggi tutto]
espandi o collassa Problema riproduzione video 1080p
Ultimo messaggio di venac @ 18 Oct 2017 - 23:57

Risolto.
Ho aggiornato i driver della scheda audio e tutto funziona perfettamente.
Grazie lo stesso Mad.
[Leggi tutto]
espandi o collassa Scelta video
Ultimo messaggio di venac @ 16 Oct 2017 - 16:13

OK, mi terrò quello con la grana.
[Leggi tutto]
espandi o collassa .:EDITATO:.
Ultimo messaggio di bugmenot @ 24 Sep 2017 - 17:24

.:SPAM:.
[Leggi tutto]
espandi o collassa Profili e livelli H264
Ultimo messaggio di venac @ 6 Sep 2017 - 19:28

Adesso è tutto chiaro.
Grazie, ciao
[Leggi tutto]
espandi o collassa TS complicato da convertire in DivX
Ultimo messaggio di Mad Hatter @ 17 Aug 2017 - 12:57

Scusando il ritardo nella risposta, amico mio, questo forum è morto, che più morto non si può(e non si capisce come faccia a star su ancora il sito sinceramente). Comunque per rispondere al tuo problema, a giudicare dai video da te
[Leggi tutto]
espandi o collassa HDConvertToX 3.0 aggiornato al 14/10/2010
Ultimo messaggio di senape @ 6 Oct 2016 - 09:01

Nonostante il tempo passato questo programma ancora oggi mi converte benissimo dei flim in mkv in avi, pochissimi errori risolvibili tra l'altro leggendo pagine del forum, ma veramente ottimo. wavey.gif
[Leggi tutto]
espandi o collassa tutte [ Visualizza nuovi messaggi ]
 
Collapse 
       Recensioni .::. Tag Cloud
espandi o collassa Transformers 2 - La Vendetta Del Caduto
Seguito (ovviamente) del precedente episodio dei roboti pupazzetti hasbro
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Madacascar 2
Marty - Melman - Alex e Gloria sono tornati ed ovviamente i pinguini sono più
scoppiati che mai
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa The Spirit
Frank Miller debutta alla regia
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa 007 - Quantum Of Solace
007 è tornato ed ha ancora (troppa) licenza di uccidere
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Babylon A.D
Vin Diesel torna dopo aver indossato prima i panni di salvatore nelle cronache di riddick
e quelle di bambinaia in operazione tata, senza dimenticare fast and furios
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa WALL-E
l'ultimo capolavoro della Pixar è qui !!!!
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa KMPlayer 2.9.4.1433
player multiformato
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa Senza Regole - Righthous Kill
Al Pacino e Robert De Niro insieme nello stesso film, devo aggiungere altro ???
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa * Hancock *
Wiull Smith supereroe sbronzo e senza memoria
[ Leggi tutto ]
espandi o collassa tutte [Cerca o Mostra tutte]
 
 
Collapse 
       Avisynth - Editing Non Lineare
Scritta da aytin il 17 Jan 2006 - 09:34
Piccolo e letale. Avisynth è un potentissimo strumento di editing audio-video. stampa

6. Telecined, Progressive e Interlaced

Telecined, progressive e Interlaced sono concetti strettamente connessi fra loro.

I film su DVD, per fare un esempio, sono dei video ottenuti a partire da uno standard (film) che non è quello usato dai comuni televisori su cui ta e che dev'essere adattato affinchè lo si possa usare anche su questi sistemi.
Dal punto di vista del sistema che usiamo noi (PAL), si vedrà che l'acquisizione di un DVD NTSC nasconde delle problematiche che si possono risolvere solo conoscendo le tecniche (telecined) con cui tale dvd viene creato.

Ciò che rimane di questo processo, è la presenza di un artefatto piuttosto comune nel caso enunciato sopra (come anche nel caso di acquisizione da sorgente analogica) e che si cerca di rimuovere il più possibile. Si parlerà di interlacing e della conseguente rimozione (deinterlacing).

Le definizioni progressive, interlaced sono piuttosto ricorrenti e potranno indicare ambiguamente:
  • il tipo del frame (quindi il video)
  • la scansione dei medesimi
  • il sistema di visualizzazione
6.1. UN PO' DI TERMINOLOGIA

FRAME-STRUCT
La struttura di un frame si dice frame (appunto) quando contiene l'immagine intera
Quando l'immagine viene ripartita in 2 parti, la struttura del frame prende il nome di fields.

FRAME-TYPE
I frames si dicono progressive quando rappresentano sequenze di immagini intere.
I frames si dicono interlaced quando l'immagine intera si compone su due frames adiacenti. La sequenza si ottiene interlacciando i frames. Tipicamente i frames interlaced riconducono ad una struttura del frame per fields.
Attenzione a non equiparare erroneamente la struttura del frame con il suo tipo (es. se il frame è interlaced allora la sua struttura è per fields. non è vero!)
Più avanti si vedrà un caso molto comune (nei DVD) in cui i frames, pur non essendo strutturati per fields, possono essere ugualmente interlaced.

VIDEO-TYPE
Un video è una sequenza di frames.
Un formato video è frame-based quando è costituito da fotogrammi strutturati per frame.
Tipicamente, il formato film (pellicola da 35 mm, nel seguito la parola film si riferirà sempre a questo formato) è un formato frame-based a 24 frames per secondo.
Un formato video è fields-based quando è costituito da fotogrammi strutturati per fields.
PAL e NTSC sono due formati fields-based.
Nel caso PAL, abbiamo 50 fields al secondo (25 frame per secondo o fps).
Nel caso NTSC abbiamo 59,94 fields per secondo (29,97 fps) oppure 47,952 fields per secondo (23,976 fps)

Nei formati PAL/NTSC, la visualizzazione di ogni frame avviene mostrando prima il primo field (top) contenente le linee dispari, e successivamente il secondo (bottom) contenente le linee pari. Questa visualizzazione differita dei campi permette di ovviare alle insidie dei video interlaced.

Tipici sistemi di visualizzazione interlaced sono per es. le televisioni analogiche.
Analogamente, tipici sistemi di visualizzazione progressive sono per es. i monitor PC.

La visualizzazione di un video interlaced su un dispositivo progressive può provocare gli artefatti mostrati in figura, dovuti al fatto che il frame viene mostrato per intero:


user posted image

fig. 6.1

In ogni caso, per capire a fondo la differenza fra frame progressive e interlaced, si rimanda al paragrafo 6.6.

Dalle definizioni enunciate sopra risulta chiatro che per riprodurre un video frames-based (film) su sistemi field-based (PAL/NTSC) è necessaria una rielaborazione dei fotogrammi, della loro struttura.
Tale rielaborazione prende il nome di Telecine


user posted image

fig. 6.2



Siccome la nostra attenzione si concentrerà in particolare nella conversione di video NTSC => PAL (di sistemi field-based quindi), la conoscenza di questo processo sarà importante per capire cosa bisognerà fare.
In altre parole, le domande a cui sarà necessario trovare una risposta saranno:
  • un video NTSC ha subito o no un processo di telecine?
  • in ogni caso, come si dovrà trattare un video NTSC?
Conoscere la risposta è importante perchè un video che viene fuori da un processo di telecine è un mix di frame progressive e interlaced (arrivati a questo punto, sarete diventati bravi con le definizioni new_smileyb.gif) e lo sforzo sarà quello di rendere il video progressivo

6.2. CONVERSIONE frame-based => field-based

Per la visualizzazione su sistemi field-based (PAL / NTSC), occorre passare da un formato frame-based a un formato field-based in pratica:
  • film => PAL
  • film => NTSC a 29,97 fps
  • film => NTSC a 23,976 fps
Col Telecine, un film viene trasformato in un video NTSC a 29,97-23,976 fps o PAL a 25 fps partendo dal presupposto che se un frame corrisponde a 2 fields (top, bottom), i 24 fps di un film corrispondono a 48 fields per secondo.
Allora basta aggiungere i fields che mancano per far tornare i conti.
Vediamo come.

Supponiamo di voler produrre un video NTSC a 29,97 fps partendo da una sorgente film a 24 fps
Secondo quanto detto prima, il telecine mi viene in aiuto in questa trasformazione che viene effettuata (per duplicazione) aggiungendo 6 frame ogni 24 per arrivare ai fatidici 30 fps (i 29,97 fps effettivi sono stati approssimati per comodità di calcolo, ritorneremo più avanti sull'argomento)
Quali sono i frames da duplicare?

La regola adottata impone di ripetere i fields secondo un pattern n:m ossia:
  • 1° film frame = n video fields
  • 2° film frame = m video fields
  • 3° film frame = n video fields
  • 4° film frame = m video fields
  • ...
Il pattern a cui faremo riferimento da questo momento in poi sarà il 3:2. Facciamo un esempio:
Supponiamo di avere 4 frame: A, B, C ,D, ognuno diviso nelle sue componenti: top (t)e bottom (b), avremo:

A, B, C, D = (AtAb), (BtBb), (CtCb), (DtDb) => [telecine] => (AtAbAt), (BbBt), (CbCtCb), (DtDb) = (AtAb), (AtBb), (BtCb), (CtCb), (DtDb)


user posted image

fig. 6.3

La scelta dei fields da duplicare trova giustificazione nel fatto che, in ogni frame ricostruito, dev'essere presente sempre un field top e uno bottom alternativamente, come si può notare nell'ultimo passaggio quando vengono mostrati i 5 frames finali.
E' questo il modo in cui viene aumentato il numero di frame nell'unità di tempo.
Notare che nel processo sono stati prodotti 2 frames interlaced (il 2° e il 3°). Sarà un particolare di cui tener conto.

Tutto quanto è stato detto finora vale in maniera speculare se il pattern adottato è il 2:3 pulldown.

A questo punto i primi 3 punti della casistica iniziale sono praticamente risolti.
  • film => NTSC a 29,97 fps (ok col 3:2 pulldown)
  • film => PAL
  • film => NTSC a 23,976 fps
film => PAL a 25 fps e film => NTSC a 23,976 fps sono piuttosto semplici.
Il telecine in questi casi seguirà un pattern 2:2 che, ormai sappiamo corrispondere alla sequenza di 2 fields per ogni frame.
Di fatto, il numero (e quindi l'ordine) dei frame del film equivale al numero dei frame del video, come pure il framerate di partenza per cui l'unica cosa che si fa in questi casi è correggere il framerate audio e video.

6.3. CODIFICA IN MPEG-2

I player DVD si interfacciano con sistemi field-based (TV analogiche) e hanno bisogno quindi che i frames siano codificati con i classici fields affinchè la visualizzazione proceda nel modo classico, per mezzi frames.
Nella codifica in MPEG-2 però i frames non vengono duplicati (sarebbe uno spreco di spazio) ma si fa ricorso a due flag booleani attraverso i quali si riproduce in postprocessing l'effetto del telecine. In questo modo il numero di frames del film rimane invariato.
Associamo ad ogni frame del film originario 2 flag: TFF e RFF

- TOP_[b]FIELD_FIRST, con valori (0,1)
- REPEAT_FIRST_FIELD, con valori (0,1)

Se TFF = 1 => il primo field del frame telecinato è il 1° field del frame originale. Altrimenti sarà il secondo.
Se RFF = 1 => il primo field del frame telecinato viene ripetuto.

Con questi flag possiamo riprodurre ogni combinazione.
Vediamo come andrebbero settati i flag per ottenere la situazione nel nostro 3:2 pulldown.

user posted image

Riproducendo questa sequenza relativa ad un secondo di film

TFF = {1001 1001 1001 1001 1001 1001}....
RFF = {1010 1010 1010 1010 1010 1010}...

e siccome ad ogni frame sono associati i 2 flag TFF e RFF, la sequenza deve essere letta per colonne:
(11), (00), (01), (10), (11), (00), (01), (10).....
che può essere letta in decimale come:
3,0,1,2,3,0,1,2....
che è ciò che restituisce DGIndex prelevando questi flags dagli header. Esaminando la sequenza si riesce a risalire al pattern utilizzato.

In questo modo il formato film viene riprodotto come NTSC senza nessuna variazione del numero di frames.
Quella sequenza di bit non è altri che la firma del telecine.
Attraverso DGIndex è possibile risalire alla sequenza TFF-RFF ed è inutile aggiungere quanto sia importante disporre di un tale strumento per verificare con precisione la natura del video.

Nel caso del pattern 2:2 troveremmo i flag TFF-RFF pari a:

TFF = {1111 1111 1111 1111 1111 1111}...
RFF = {0000 0000 0000 0000 0000 0000}...

Oltre a questi 2 flag, ce ne sono altri 2 altrettanto importanti per i video NTSC a 29,97
  1. FPS
  2. DROP_FRAME
Entrambi fanno in modo che la visualizzazione avvenga col framerate corretto (29,97 oppure 25 per es.) visto che l'applicazione del "telecine indiretto" grazie ai flags TFF-RFF produrrà 30 (o 24) frame per secondo. E tutto questo lasciando inalterato il numero di frames.
FPS setta il framerate in modo che la visualizzazione avvenga ad una velocità ben definita e costante
DROP_FRAME invece conta il numero di frame e ne elimina 2 ogni minuto per arrivare ai 29,97 fps. Infatti (60 * 30-2)/60 ~ 29,97

6.4. INVERSE TELECINE (altrimenti detto iVTC)

Il telecine abbiamo visto permette di ristrutturare i frames in termini di fields in modo da garantire il pasaggio del video su sistemi field-based (PAL/NTSC)
Ma cosa succede se vogliamo che un video NTSC diventi un video PAL?
Semplicemente possiamo sfruttare il fatto che se sottoposto ad un processo di telecining, si può utlizzare l'operazione inversa.
Il telecine lascia degli strascichi che dobbiamo risolvere. Nelle sequenze mostrate in figura 3, si vede che 2 frames su 5 sono interlacciati.
Nel passaggio NTSC => PAL possiamo avere due scenari:
  1. NTSC telecined
  2. NTSC nativo a 29,97
Il 1° caso è risolubile con l'iVTC grazie al quale si rendono progressivi i frames interlacciati.

user posted image
Una considerazione sul framerate:
L'Inverse Telecine di un video NTSC a 29,97 fps produce un video a 23,976, per cui sarà necessario un ulteriore ritocco al framerate audio e video per ottenere una sincronizzazione perfetta.



Al 2° caso invece l'iVTC non è applicabile.
Se i frames venissero eliminati eliminati si potrebbero produrre delle scattosità nel video (jerky effect)
Se si sceglie l'altro approccio e si fondono i frames può capitare:
  • un ghost-effect (un alone attorne all'oggetto) se i 2 frames sono relativi ad un oggetto che si sposta
  • un jam-effect (una fusione di due frames diversi completamente fra loro) se i 2 frame sono relativi ad una cambio di scena o inquadratura.
Purtroppo in questi casi la conversione è veramente difficile e l'eliminazione completa di questi artefatti è quasi impossibile.

user posted image
Le asincronie audio-video in questi casi sono irrecuperabili. Eliminando dei frame nel video con iVTC infatti si altera il loro numero che non coincide più con quello audio. Anche lavorando in seguito sul framerate audio si può adeguare la lunghezza dello stream audio a quello video ma senza ottenere quella corrispondenza frame-to-frame necessaria per la sincronia. In pratica audio e video inizieranno insieme e finiranno insieme ma quello che ci sarà in mezzo potrebbe essere un disastro.

Un ultimo tentativo potrebbe essere quello di forzare il framerate audio-video a 25 fps. La sincronia in questo caso è garantito ma l'effetto audio potrebbe essere shockante. Le voci, i rumori, diventano lenti e cavernosi.
Conclusioni: O ci si accontenta sapendo già a cosa si andrà incontro, o si decide di lasciare tutto così com'è.

I casi sopra descritti si collocano alle estremità dell'insieme di tutti i possibili casi che possono capitare quando si ha a che fare con materiale NTSC.
In mezzo a tutto questo sta il cosidetto "materiale ibrido" vale a dire un insieme di FILM e VIDEO.
Per i due casi visti poco fa, si capisce subito che l'impresa sarà ardua perchè un eventuale iVTC danneggerebbe il VIDEO provocando scattosità.
Se si decide di non forzare il film e di lasciarlo così com'è per lavorare su una base uniforme, dovremmo essere consapevoli di:
  • scordarci la compatibilità con sistemi PAL
  • lavorare su un materiale che nella parte FILM ha circa il 25% di frames in più. Potrebbe risentirne la qualità in un'eventuale codifica vincolata dalla dimensione del file prodotto.
6.5. INVERSE TELECINE IN MPEG-4

Dopo questa imponente parte teorica passiamo finalmente esaminare alcuni filtri che Avisynth mette a disposizione per la risoluzione di questi problemi.

Innanzitutto occorre capire la natura del materiale che stiamo trattando e DGIndex, per questo, fornisce veramente un sacco di informazioni quando il materiale è su uno stream MPEG-2.
Dalla sua anteprima è possibile raccogliere dati relativi a:
  • il tipo del video (PAL / NTSC / FILM)
  • il framerate
  • l'ordine dei frame (TFF o BFF)
  • il tipo dei frame (Progressive o Interlaced)
  • la struttura del frame (Frame o Fields)
Per ulteriori approfondimenti sulle analisi effettuabili con DGIndex vi rimando all'omonima guida.

Nel caso il video sia un FILM, occorre vedere in che percentuale lo è. Se la percentuale è superiore al 95%, vuol dire che la firma del telecine 3:2 pulldown è presente praticamente dappertutto (l'ideale sarebbe il 100%) e possiamo utilizzare l'iVTC nativo di DGIndex, Force Film, che attua un processo di conversione dei frame interlaced secondo il pattern 3:2 e corregge il framerate.
Il demux offerto da DGIndex inoltre provvede ad estrarre l'audio mantenendo la sincronia con il video.
La parte che rimane scoperta della percentuale di FILM del video può essere recuperata con un filtro deinterlace adattivo.

Se la percentuale dovesse essere più bassa, l'uso del Force Film è abbastanza sconsigliato. Occorre effettuare l'iVTC in un altro modo, usando dei filtri specifici (in questo caso non usare ovviamente Force Film su DGIndex)
Il package Decomb offre una serie completa di filtri che vengono incontro ad ogni esigenza.
  • Telecide
  • Decimate
  • FieldDeinterlace
  • isCombed
Con i primi due si attua l'iVTC, il 3° filtro è utile nel caso di sorgenti interlacciate. Il 4° filtro è funzionale nell'economia dei filtri condizionali grazie al quale si stabilisce se il frame sia interlaced o meno. E' usato da autoGK per es. quando deve stabilire se una sorgente sia interlaced.

DGIndex riconosce il Telecine solo se la firma è quella regolare del 3:2 pulldown. Ma ci sono dei casi in cui il telecine, pur essendo presente, è fatto male e DGIndex non riesce ad evidenziarlo (magari perchè c'è un pattern atipico).

user posted image
Dei semplicissimi script avs possono essere utilizzati per effettuare delle analisi empiriche del video quando DGIndex non riesce ad essere esaustivo o semplicemente quando non può essere usato.
Dopo l'acquisizione con mpeg2source:

AssumeTFF()
SeparateFields()

può essere utilizzato per scoprire l'ordine dei campi. Si fissa l'ordine come TFF e attraverso virtuaDub Mod, frame per frame nelle scene di movimento, si cerca di capire se nel movimento non ci siano cambi di direzione improvvisi che indicano un inversione dei fields.

telecide(post=false)
può essere utilizzato per scoprire il pattern. Sempre con virtualDub Mod si cerca di risalire alla sequenza dei frames progressive e intrlaced. Per questo motivo viene disabilitato il postprocessing che attuerebbe il deinterlace per quei frames. Se si riesce a risalire ad una sequenza regolare di frames progressivi e interlacciati possiamo procedere col telecide.



Condizione necessaria per l'applicazione di questi filtri è che essi non siano preceduti da nessun altro filtro o da un resize. In questo caso infatti i processi di riconoscimento che questi filtri attuano sui frames, sarebbero gravemente compromessi.

Telecide ricostruisce la giusta sequenza dei frames telecinati
Decimate elimina quei frames che possono essere rimasti dopo l'applicazione di Telecide completando di fatto l'iVTC puro.
Sulla base dell'esempio fatto a proposito del 3:2 pulldown, Telecide e decimate lavorano in questo modo:

user posted image

Ristabilisce la progressività dei frames ma lascia un frame duplicato che si può eliminare o col postprocessing di Telecide o col Decimate
Vediamo alcuni dei parametri rilevanti di Telecide:
  • order (0-1), a seconda che l'ordine dei fields sia TFF o BFF. Occorre settarlo con molta attenzione.
  • guide (0-3, default 0), se vogliamo che la ricerca del pattern per il matching dei campi si rifaccia ai pattern conosciuti.
    • guide=0 disabilita,
    • guide=1 prende come riferimento il 3:2 pulldown tipico dell'NTSC 24 fps => 30 fps.
    • guide=2 per il PAL,
    • guide=3 prende come riferimento l'NTSC 25 fps =>30 fps.
  • post (0-5, default 2) il default è il valore più significativo (0 disabilita, gli altri e abilita il deinterlace sui frame che matchano meglio.
  • blend (true/false, default false) se true, abilita il più rapido blend per il deinterlace invece dell'interpolazione.
Per Decimate sono:
  • cycle (2-25, default 5), elimina uno dei frame nell'intorno fissato da cycle.
  • mode (0-4, default 0), stabilisce il criterio in base al quale il frame all'interno del cycle dev'essere eliminato
    • mode=0 elimina il frame più simile al suo predecessore
    • mode=1 o sostituisce il frame più simile nel ciclo (che di solito è il duplicato del frame precedente) con l'interpolazione fra esso e il frame successivo, oppure non fa nulla. La scelta dipende dal fatto che 1) la sorgente sia un 3:2 pulldown o un video puro che si prova a forzare (vedi al proposito, "quando applicare l'iVTC"), 2) oppure dalla sensibilità (thresold)con cui viene tarato il Decimate per il confronto fra i frame.E' la modalità che si usa per le sorgenti ibride con una predominanza del video.
      Notare che nessun frame viene eliminato, il framerate rimane uguale e creando il nuovo frame, si migliora la sequenza nel ciclo che non ha più il duplicato causato dall'azione di telecide.
    • mode=2 è l'ideale per le anime che di solito hanno un framerate che si aggira sugli 8-12 fps o anche 24 fps. L'adeguamento ai vari formati (PAL/NTSC) può essere ottenuto attraverso una lunga sequenza di frame ripetuti e questa modalità permette di eliminare i duplicati riadattando il framerate senza danneggiare l'animazione, che potrebbe essere messa a rischio con le altre modalità invece.
    • mode=3 come la 1, cerca di bilanciare l'azione fra il video di tipo film e il video puro. Al film viene applicato il decimate tipico, sul video puro si va per blending in un ciclo di 4 o 5 frames. Anche questa modalità si presta per le sorgenti ibride.
    • mode=4 sempre sulle sorgenti ibride, sul video di tipo film viene effettuato il decimate classico, sull'altro video... nulla.
      Risultato: video a framerate variabile che è la causa di infinite benedizioni da parte di chi prova un'ulteriore conversione in altro formato non riuscendo a districarsi dall'inevitabile asincronia audio/video.
  • thresold (decimal, default 0) se mode=0 viene ignorato, altrimenti calibra la sensibilità del decimate per il riconoscimento dei frame simili.
Ovviamente la prudenza vorrebbe che attivando il postprocessing di telecide non venga attivato il decimate e viceversa.

6.6. NON SOLO iVTC - DEINTERLACE

Quand'è che si deve deinterlacciare?
Banalmente quando non si può procedere in alcun modo con l'inverse telecine: nè con force film, nè con qualunque altro iVTC.
Se l'analisi fatta da DGIndex non ci permette di risalire a nessuna sequenza regolare è meglio procedere col deinterlacciamento.

E' una situazione tipica dei video fields-based nativi, es. serie televisive. o delle acquisizioni da sorgente analogica.
Notare che l'anteprima di DGIndex per i flussi MPEG-2 a volte ci dice che un frame è interlaced anche quando poi si tratta di un frame progressive.
Questo è dovuto al fatto che nello stream MPEG-2 è solamente attivo il flag relativo al frame type (vedere guida dgindex) ma i due campi di cui è composto contengono l'immagine intera.
Quando un frame è veramente interlaced (ossia quando potenzialmente può riprodurre l'artefatto riportato in basso), i due campi possono contenere rispettivamente le linee pari del frame A e le linee dispari del frame (A+1).
Un dispositivo field-based (televisione analogica) copre il difetto visivo dovuto alla sovrapposizione dei due mezzi frames in virtù della visualizzazione differita, ma un dispositivo progressive mostra la combinazione dei due campi contemporaneamente con effetti come quelli mostrati in fig.6.1.
O anche peggio, come quella mostrato qui sotto:

user posted image

fig. 6.4

Un telecide applicato male può essere dannoso perchè potrebbe lasciare intatti dei frames interlacciati (lasciando quindi una parte degli artefatti che si prova ad eliminare).

E' sufficiente verificare con l'anteprima video, procedendo fotogramma per fotogramma. Se, soprattutto nelle scene di movimento, si notano gli artefatti da interlacciamento in maniera quasi uniforme allora è opportuno utilizzare il solo FieldDeinterlace che, a differenza di altri, è un buon filtro adattivo (nel senso che non necessariamente processa tutti i frames ma si possono fissare delle soglie di tolleranza)
Concludiamo con FieldDeinterlace;
  • full (true/false) stabilisce se tutti i frames devono essere processati oppure solo quelli riconosciuti come combed (interlacciati)
  • threshold (0-255, default=20) serve per calibrare la sensibilità del filtro per il riconoscimento dei frames combed
  • chroma (true/false, default=false) include il chroma come ulteriore parametro nella valutazione dei frame combed.
  • blend (true/false, default=true) abilita il blend dei frames combed invecede dell'interpolazione.
Qualche esempio:
CODE

########################################################
#Queste istruzioni devono essere le prime dello script #
########################################################

1)
# Sorgenti interlaced pure
FieldDeinterlace(full=false)

2a)
# Per una sorgente telecined con adeguamento del framerate
Telecide(order=1,guide=1,post=0).Decimate(cycle=5)
AssumeFPS(25) #forza a 25fps il framerate video. Analogamente dovrà essere fatto per l'audio.

analogo a:

2b)
#senza decimate e col deinterlacciamento del telecide settato su interpolazione dei fields (più pulito ma più lento)
Telecide(order=1,guide=1,post=2, blend=false)
AssumeFPS(25)

3)
# Per una sorgente ibrida di cui non si vuol far variare il framerate (29,97)
Telecide(order=1,post=0).Decimate(mode=1,threshold=50) # all'occorrenza, potrebbe essere necessario alzare il threshold. L'esempio è solo indicativo
Pagine: 1 .:. 2 .:. 3 .:. 4 .:. 5 .:. 6 .:. 7 .:. 8 .:. 9 .:. 10 .:.
IPB Powered by TiBiT Lab Copyright © Divxmania.it - La duplicazione di queste pagine senza previo consenso degli amministratori è strettamente vietata. IPB