Ice>link Plus


Scritta da CereS il 07-06-2006

Integrazione perfetta tra iPod e autoradio


Nelle ultime recensioni mi sono occupato di dispositivi che, in un modo o nell'altro, si prestavano alla portabilità dei dati.

In questa occasione ho deciso di occuparmi di un prodotto che si discosta dal classico "universo video" che da sempre caratterizza Divxmania per dedicarmi al successore del walkman per antonomasia, l'iPod di Apple.

Tra i lettori MP3 attualmente sul mercato è indubbio il fatto che l'iPod sia in assoluto il più "cool" in parte per il design particolarmente apprezzato, in parte per l'ottima qualità e versatilità dei prodotti Apple, in parte per il carisma di Steve Jobs!

Jobs presenta il "nano"

La lista degli accessori iPod cresce di giorno in giorno e i tipi di applicazioni spaziano in ogni direzione.

Ci sono centinaia di classici accessori da "passeggio", sistemi mini hi-fi e kit di integrazione per quasi ogni tipo di apparato audio.

Facciamo un passo indietro, era il marzo 2004 quando il poliedrico Jobs annunciava il programma iPodyourcar, il nome è esplicativo si tratta di integrare l'iPod con le autoradio delle auto di serie. Un buon numero di produttori ha da subito annunciato la disponibilità di prodotti ad hoc studiati per i loro veicoli, tra questi anche l'italianissima Alfa Romeo, che però ha pubblicizzato questa possibilità solo in Giappone, misteri del marketing…

I produttori di radio aftermarket (OEM = installata in sede di fabbricazione, Aftermarket = prodotto commerciale che si sostituisce all'autoradio si serie) non sono stati a guardare e hanno annunciato prodotti specifici per le loro sorgenti.

Tra questi il più versatile è l'Ice>Link Plus di Dension, un adattatore universale che consente il collegamento dell'iPod a quasi tutte le autoradio, OEM ed Aftermarket, presenti sul mercato ed oggetto di questa recensione.

Materiale utilizzato

 

Dopo una breve introduzione di rito è il momento di passare ad analizzare i componenti sfruttati nello scrivere queste pagine:

Dension Ice>Link Plus, l'interfaccia in esame gentilmente fornita da TecnoCompany

iPod Nano 2GB, stupendo player MP3 di casa Apple fornito dal ns. partner commerciale Youbuy

Alfa Romeo 147 1.9 jtd 115 HP, la mia auto, confidenzialmente chiamata "Nasona"

Ice>Link Plus in dettaglio

 

L'interfaccia è arrivata tramite corriere espresso in un pacchetto contenente tutto il necessario per l'installazione.

L'interfaccia è compatibile con un elevato numero di autoradio e di iPod, per questo è molto importante indicare il modello di auto e di lettore che andranno collegati al momento dell'acquisto.

In questa recensione, per motivi di spazio, non posso soffermarmi su tutte le possibilità di installazione, vi rimando al sito di TecnoCompany per una lista delle automobili/autoradio compatibili.

Proprio grazie all'elevata compatibilità dell'Ice>Link in caso di sostituzione dell'automezzo, sarà sufficiente acquistare il solo cavetto di connessione alla sorgente radio ed eseguire una semplice procedura (eseguire sull'iPod collegato un brano "speciale") per programmare l'interfaccia sui comandi della nuova autoradio; il file di programmazione e le istruzioni si possono reperire sul sito Dension.

Ma è giunto il momento di vedere cosa è in grado di fare l'Ice>Link Plus.

L'interfaccia, una volta collegata all'autoradio, viene vista come un normale caricatore CD e viene trattata di conseguenza.

In base al modello della radio a nostra disposizione le funzioni possono variare sensibilmente.

I comandi principali sono selezione del brano, avanzamento / riavvolgimento rapido del brano, selezione delle prime 5 playlist memorizzate, riproduzione casuale, repeat e scan.

Per una semplice descrizione dei comandi mi aiuterò con quest'immagine.

Per selezionare l'iPod è sufficiente premere il tasto 1 (SRC) fino a quando non compare sul display "CD CHANGER"

Per cambiare il brano in esecuzione si usano i tasti 2, in alto per il brano successivo, in basso per il precedente.

I tasti 3 svolgono due funzioni, premuti brevemente commutano la playlist, premuti a lungo fungono da avanzamento/riavvolgimento del brano e consentono di muoversi nel menu dell'iPod (selezionando prima la playlist 6)

I tasti 4, 5 e 6 svolgono, rispettivamente, le funzioni "Pausa", "Repeat" e "Riproduzione casuale"

I rimanenti tasti continuano a svolgere le normali funzioni dell'autoradio.

Dall'immagine è possibile notare che non compare il nome del brano in riproduzione, questa purtroppo è una pecca comune a molte autoradio, solo nei modelli in cui è implementato la funzione di CD Text da caricatore CD sarà possibile leggere le informazioni del tag ID3 dai brani.

Come detto l'Ice>Link Plus gestisce l'accesso diretto alle prime 5 playlist presenti sull'iPod, il mio consiglio è di rinominare le playlist più ascoltate in modo da averle in cima all'elenco ed ordinate. Ad esempio al momento della recensione le mie playlist sono "1_Rock_Demenziale", "2_Rock", "3_Punk", "4_Folk&Pop", "5_Mix"; nelle prime 4 ho inserito brani raggruppati per genere, nella 5° oltre ai brani presenti nelle altre playlist ho inserito tutto quello che non rientra nelle categorie citate. Attivando il random su questa playlist è come se mi sintonizzassi su una radio che trasmette solo musica che piace a me e senza interruzioni pubblicitare :D

Ho accennato alla playlist 6, questa particolare playlist non contiene musica, ma bensì attiva uno speciale menu sull'iPod dove è possibile accedere alle seguenti impostazioni:

ATTENZIONE!!! Per utilizzare questo menu è necessario muoversi con i tasti sull'autoradio 2 e 3 ma le informazioni vanno lette sullo schermo dell'iPod, onde evitare distrazioni consiglio vivamente di navigare su questo menu solo quando lo schemo dell'iPod è facilmente leggibile senza distrazioni, cioè con iPod normale (Nano e Mini hanno uno schemo decisamente più piccolo) montato vicino all'autoradio. Se la posizione dell'iPod costringe ad abbassare la testa e/o rutarla troppo o se l'iPod è nascosto accedete a questo menu solo a veicolo fermo.

Ecco in dettaglio la spiegazione delle funzioni:

Access iPod UI: Dopo aver selezionato questa opzione viene chiesto di scollegare e ricollegare l'iPod, in questo modo si attiverà il menu standard dell'iPod e sarà possibile utilizzarlo normalmente. Le informazioni di riproduzione non appariranno sulla radio, ma il brano selezionato sarà riprodotto dallo stereo. Per rirpistinare il normale funzionamento basterà selezionare nuovamente la playlist 6 dall'autoradio e attendere alcuni secondi.

Playlist: Il nome in questo caso è esplicativo… Per riprodurre una playlist diversa dalle 5 sopracitate è necessario selezionare quest'opzione e scegliere la playlist da riprodurre tra tutte quelle presenti sull'iPod.

Album Play: Questa è una funzione utile nel caso si abbiano playlist mastodontiche o mal organizzate. Supponiamo di ascoltare un brano che ci piace e di decidere di ascoltare anche il resto dell'album (se presente sull'iPod ovviamente) che non è contenuto per intero in playlist. Basterà selezionare quest'opzione per dire all'iPod di selezionare tutte le tracce dell'album che contiene il pezzo attualmente in riproduzione e farcele ascoltare in sequenza. Dopo aver ascoltato l'ultima traccia, o se ci ha stufato l'album, basterà selezionare una delle playlist per ritornare alla modalità normale.

Setup: Ovviamente qui è possibile modificare le impostazioni dell'Ice>Link, le opzioni disponibili sono:

Quando si scollega l'iPod dal cavetto ma sulla radio non si cambia sorgente, l'Ice>Link Plus passa in modalità AUX. Collegando all'Ice>Link un selettore di sorgente (ultimo della lista in questa pagina) è possibile avere fino a tre ingressi aggiuntivi per collegare altre sorgenti all'autoradio (Player DVD, lettori mp3, notebook…)

Installazione e prova su strada


Come anticipato prima in questa recensione descriverò la procedura di installazione solo per l'Alfa 147 (o per l'Alfa GT visto che monta la stessa identica plancia) non avendo a disposizione un'altra vettura adatta allo scopo.

L'installazione è semplice e rapida, non necessita di strumenti o doti particolari e nessuna parte della vettura verrà modificata in modo irreversibile, pertanto non vi consiglio di rivolgervi ad un elettrauto tranne nel caso in cui abbiate "l'allergia da FaiDaTe" J

L'installazione su altre vetture potrebbe essere molto più semplice o molto più complessa, il mio consiglio è di cercare informazioni su google sicuramente troverete qualcuno che si è cimentato prima di voi e saprà consigliarvi il modo migliore di procedere.

L'autoradio Blaupunkt della 147/GT è fissata alla plancia ad incastro, per estrarla esistono delle apposite chiavette.

Dall'immagine appare chiaro che tali chiavette sono in realtà 2 pezzi di fil di ferro piegati ad U, pertanto non penso sia il caso di perdere tempo a cercarle…

Recuperate 4 pezzi di fil di ferro lunghi circa 15cm e dal diametro di 2/2,5mm in una qualsiasi ferramenta, oppure prendetene 2 lunghi 40cm circa e piegateli ad U, vi sconsiglio di usare del fil di ferro protetto da guaina in plastica poiché tale guaina si romperà rendendo più difficile l'operazione di estrazione.

Inserite le 4 bacchette nei 4 fori di ancoraggio per circa 8/10cm e spingete leggermente verso l'esterno della radio, contemporaneamente tirate le bacchette estraendo l'autoradio.

Scollegate la radio, sono presenti 2 connettori sul lato sinistro, di cui uno divisibile in 3 parti di colori diversi. La parte BLU al momento non sarà collegata a nulla, sostituitela con il connettore in dotazione con l'Ice>link.

A questo punto bisogna decidere dove installare l'iPod, io ho optato per il cassettino portaoggetti, altre possibili opzioni sono il vano dove si trova il posacenere, lo spazio sotto la radio (nel mio modello di 147 è presente il porta tessere / porta bicchieri, senza pesanti modifiche sono spazi inutilizzabili per l'iPod, nonostante sia il nano) il bracciolo centrale (se è presente in auto) oppure utilizzare l'Active Cradle della Dension e fissarlo al finco della radio.

Visto che abito in Italia non mi fido a lasciare un iPod in bella vista, nonostante abbia un antifurto volumetrico sono convinto che qualche coglione, che penserà bene di spaccare il vetro per rubarlo, in giro si troverà e probabilmente si troverà facilmente…

Ho scelto l'opzione cassettino perché, oltre a nascondere del tutto l'iPod, non richiede di praticare nessun foro per far passare il cavo.

Dopo aver rimosso l'autoradio vi consiglio di rimuovere il porta tessere/bicchiere sottostante, non richiede nessun attrezzo basta praticare una leggera pressone dal fondo. L'eliminazione del suddetto vi permetterà di lavorare con più spazio.

Infilare il cavo per l'iPod è la cosa più scomoda, soprattutto se avete le braccia spesse. Bisogna infilare il braccio sinistro dietro alla plancia, passando per lo spazio del porta tessere, con il braccio destro infilate il cavo passando da sotto il vano porta oggetti, vicino all'uscita del riscaldamento per i piedi, dopo qualche tentativo troverete uno spazio nel quale riuscirete a far incontrare le dita, afferrate il cavo con la mano sinistra e tiratelo fino al vano autoradio.

Se non riuscite a far passare il braccio potete aiutarvi con un pezzo di fil di ferro, fate un modo che un'estremità fuoriesca da sotto e con un pezzo di nastro adesivo fissare l'estremità del cavetto iPod, tirando il fil di ferro da sopra riuscirete a far passare il cavo senza alcun problema!

A questo punto non rimane che collegare l'estremità del cavo iPod all'Ice>Link Plus e il cavo precedentemente collegato all'autoradio al connettore sulla faccia opposta dello stesso Ice>Link.

Potete scegliere di fissare l'Ice>Link con un pezzo di nastro biadesivo in qualche punto della plancia, lo spazio è abbondante e l'Ice>Link è molto piccolo, io ho scelto di appoggiarlo sopra ai comandi del climatizzatore, visto il groviglio di cavi che popola quella zona non è stato necessario fissarlo ma è bastato incastrarlo in un punto libero.

A questo punto il montaggio è quasi concluso, prima di rimontare l'autoradio è il caso di controllare che tutto funzioni.

E' sufficiente collegare l'iPod, accendere la radio e selezionare CD Changer, se tutto è andato a buon fine la prima playlist inizierà ad essere riprodotta e sullo schermo dell'iPod apparirà il logo Dension e un messaggio di attenzione che ci invita a non usare l'iPod durante la guida.

L'ultimo passo è sistemare il cavetto dell'iPod, la procedura è oltremodo semplice, dopo aver aperto il cassettino è sufficiente far passare il cavetto dietro al punto di aggangio del cassetto stesso, per evitare che il cavo si muova troppo ci vengono in aiuto i 2 ganci porta penna indicati dalle frecce nell'immagine seguente.

Il cavo in eccedenza si può fissare dietro la plancia senza accorgimenti particolari, basta regolare la lunghezza tirando il cavo dal lato dell'Ice>Link.

Una volta fissato l'iPod diventa completamente invisibile nascosto nel cassetto e non si vedranno fastidiosi cavi svolazzare per l'auto!

Non ci resta che rimontare il porta tessere e l'autoradio, semplicemente incastrandoli nei rispettivi alloggiamenti ed avendo cura di non pizzicare nessun cavo.

Dopo meno di 30 minuti dall'inizio delle operazioni potrete godervi il vostro iPod comodamente seduti in auto!

Come da immagine tutto è tornato allo stato iniziale, niente fori o martoriazioni alla splendida torre centrale della Nasona!
Il cavo che si nota sul fondo è l'auricolare del mio cellulare, dimenticato li per sbaglio…

Scelta dell'iPod

 

Dopo aver parlato dell'Ice>Link e dell'installazione mi pare giusto spendere qualche parola sulla scelta dell'iPod da collegare.

Come detto precedentemente l'Ice>Link è compatibile con tutti gli iPod dotati di Dock Connector, nella fattispece:

(Per un elenco completo degli iPod esistenti vi consiglio di consultare questa pagina su Wikipedia)

Restano quindi esclusi dalla lista gli iPod di 1° e 2° generazione e lo Shuffle.

Nel caso in cui possediate già un iPod compatibile potete anche saltare questa parte, viceversa, se dovete comprare un iPod e volete usarlo prettamente in auto posso darvi qualche consiglio utile.

Dimensioni

Per l'installazione con Active Cradle, o nel porta oggetti il problema non si pone, va bene tutto. Se viceversa volete provare a fissare l'iPod in uno spazio angusto, il Nano è la scelta ideale, dimensioni e peso davvero ridotte all'osso!

Spazio su disco

Come detto l'Ice>Link supporta l'accesso diretto solo alle prime 5 playlist. Seguitemi in qualche calcolo.

Supponiamo di inserire in ogni playlist una serie di album completi, divisi per genere.
In ogni playlist mettiamo 4/5 album per un totale di circa 50/60 brani, in totale avremo sull'iPod dalle 250 alle 300 canzoni. Potremmo inserire anche 10 album per playlist, ma inizia a diventare difficile ricordarseli tutti…
Una canzone in media occupa 4MB (supponendo di usare tracce a 192kbps lunghe circa 3 minuti) e quindi avremo bisogno di circa 1200MB di spazio.

La scelta ideale, considerato il parametro spazio occupato, è l'iPod Nano 2GB, al limite il 4GB.
Nel caso volessimo spendere di meno e cercassimo nel mercato dell'usato l'iPod Mini 4/6GB potrebbe essere un buon acquisto.

Resistenza

Tiro in ballo un parametro spesso trascurato, le vibrazioni.
Gli iPod hanno al loro interno un hard disk da 1,8" il Micro utilizza un Microdrive da 1" il problema principale degli HD è che sono dispositivi meccanici e non vanno particolarmente d'accordo con urti e vibrazioni.

Un'automobile trasmette un quantitativo di vibrazioni altissimo e, anche se i passeggeri non le sentono, un Hard Disk, a lungo termine potrebbe risentirne.

Gli unici iPod non basati su HD e quindi virtualmente insensibili alle vibrazioni sono i Shuffle e i Nano.
Come detto i Shuffle non sono compatibi, la scelta cade nuovamente sul Nano!

In definitiva…

Alla luce delle considerazioni fatte, il miglior compromesso per dimensioni, spazio su disco e resistenza agli urti e alle vibrazioni è l'iPod Nano meglio se da 2 o 4 GB per spazio e costo medio.

Alternative all'Ice>Link Plus

 

L'interfaccia Ice>Link non è l'unica solizione esistente per collegare un iPod alla propria autoradio, in commercio si trovano diverse alternative, ne analizzerò alcune.

Interfaccia specifica OEM/Aftermarket

Come detto ad inizio articolo molti produttori di automobili forniscono un kit specifico per il collegamento così come lo forniscono molti produttori Aftermarket.

Nel caso dell'Aftermarket il mio consiglio è di puntare all'interfaccia specifica, al momento sono disponibili per sorgenti Pioneer, Blaupunkt, JVC, Kenwook e Alpine (cito solo i marchi più famosi) nel caso il produttore della vostra autoradio aftermarket non disponga di un interfaccia proprietaria l'Ice>Link potrebbe essere la soluzione, controllate la compatibilità a questa pagina.

Nel caso OEM la situazione potrebbe diventare un po' più complicata, ed è qui che l'Ice>Link offre maggiore aiuto.
Il problema maggiore che che spesso le case automobilistiche distribuiscono un loro kit, ma la reperibilità di tali kit non è sempre semplice.
A questo si aggiunge il fatto che l'autoradio non è mai sviluppata direttamente dalla casa e talvolta i produttori si devono affidare ad un partner per l'autoradio e ad un altro per l'interfaccia.

Un caso eclatante è l'Alfa Romeo. Come detto l'autoradio montata è prodotta dalla Blaupunkt, la quale produce una sua interfaccia iPod. Tale interfaccia è compatibile con tutte le autoradio prodotte dal 2001 in poi ma viene garantita la compatibilità con le autoradio OEM (anche se in molti casi funziona)

Per questo motivo l'Alfa ha commercializzato un kit prodotto da Dension e rimarchiato. In pratica un Ice>Link marchiato Alfa e col il firmware modificato (logo Alfa al posto di logo Dension)

Non mi sento di consigliare o sconsigliare il kit dell'Alfa, che funziona bene quanto l'Ice>Link dal quale è ricavato, ma porto un punto a favore dell'Alfa e uno a favore della Dension.

Per l'Alfa il punto è il cassettino iPod che si monta al posto del porta tessere / bicchiere, per la Dension il punto è la maggiore reperibilità di aggiornamenti oltre che la possibilità di montarlo su altre auto.

Il kit Alfa si trova a questo indirizzo si può ordinare solo presso le concessionarie e i ricambisti ufficiali. Spesso quando si pronuncia la parola iPod cascano dal pero, perciò ecco i codici delle parti da comunicare per l'ordine:

  1. tappetino e cassettino integrato nella plancia 50903187
  2. cavo di connessione 50903120

Il cassettino è molto "cool" e non costa molto (circa 40€), è sagomato per iPod e iPod Mini, lo vedo molto bene abbinato all'Ice>Link!

Nel caso di altre marche non ho molte informazioni, come già detto in precendenza Google è una miniera di informazioni e per domande specifiche potete rivolegervi ai tecnici di TecnoCompany all'indirizzo bortesi@bortesi.it sono molto disponibili e preparati!

Interfaccia AUX

E' il tipo di interfaccia più semplice che si possa trovare, in molti casi è possibile autocostruirla. In pratica si collega l'iPod (o qualunque altro lettore) tramite l'uscita delle cuffie all'ingresso ausiliario dell'autoradio.

In alcuni casi è presente una coppia di connettori RCA dedicata allo scopo (sulle Pioneer per esempio) e quindi è sufficiente un cavetto da 2€, in altri casi si deve usare un cavetto che simula l'ingresso AUX sull'interfaccia del caricatore CD.

E' una soluzione poco costosa, ma scomoda. Il lettore non può essere comandato dall'autoradio e non viene ricaricato autonomamente.

Consiglio questa soluzione solo quando non si voglia spendere quasi nulla e si possa usare un semplice cavo RCA/Jack (Pioneer ad es.) se quest'opzione non è disponibile il costo del cavo potrebbe lievitare sensibilmente (fino a 60/70€) e la spesa non sarebbe più giustificata!

Interfaccia FM

Questo tipo di interfaccia è la più diffusa e se ne possono trovare di tutte le marche e modelli.

Ha il grande pregio di essere completamente universale, qualunque autoradio funzionerà sempre con qualunque interfaccia.

Il funzionamento è semplice, l'interfaccia preleva il segnale audio dall'iPod e lo modula su una frequenza radio FM; l'autoradio, sintonizzata sulla giusta frequenza, riceverà il segnale dell'iPod.

Il costo di questo tipo di soluzione è molto variabile, esistono prodotti ad un prezzo decisamente basso (50€ o poco più) ma soffrono di svariati problemi.

I modelli più completi e costosi offrono diverse accortezze in più. Spesso vanno collegati direttamente al cavo dell'antenna dell'autoradio, in questo modo, a iPod collegato, bypassano completamente il segnale radio garantendo un segnale più stabile e soprattutto pulito.
Molti modelli sono alimentati e caricano l'iPod, alcuni forniscono in dotazione un piccolo schemo e una manopola che replicano i comandi dell'iPod e garantiscono una leggibilità ottimale.

Quasi sempre questo tipo di interfaccia usa i segnali RDS per trasmettere le informazioni id3 all'autoradio.

Mi sento di consigliare questo tipo di soluzione solo quando non è possibile utilizzare un'altra interfaccia e consiglio di non lesinare sulla spesa, che per modeli particolarmente completi può passare i 150€
E' disponibile un modello Dension, chiamato Ice>Link FM che fa parte delle soluzioni di buona fattura, per ulteriori informazioni vi consiglio di contattare i tecnici di TecnoCompany all'indirizzo bortesi@bortesi.it

Conclusioni

 

Mi avvio alla conclusione di questa lunghissima recensione, spero che sia utile per aiutarvi a conoscere un prodotto non ancora diffusissimo in Italia e per chiarirvi le idee nel caso in cui vogliate provarlo.

L'Ice>Link Plus è un prodotto superlativo, una volta installato in auto è difficile tornare indietro specie per chi è costretto a trascorrere parecchie ore in auto e si affida alla musica come compagna di viaggio.

La qualità del prodotto è molto alta, la musica arriva alla radio pulita e pura, certo, per godere al meglio dell'Ice>Link servirebbe un impianto in auto migliore di quello di serie che comunque non è affatto da scartare.

Se vogliamo trovare un difetto non dobbiamo spingerci troppo in la, la mancanza quasi sistematica del supporto al CD Text nelle autoradio OEM è un limite pesante ed è per questo che in precendenza non ho consigliato più di 5 album per playlist. L'organizzazione delle playlist è fondamentale e dopo un po' di pratica la mancanza del tag id3 sarà sopperita dalla nostra memoria.

Passiamo ai costi dei prodotti recensiti e quindi alle noti dolenti.

Un iPod Nano 2GB si può trovare a 189,99€ spedizione inclusa presso Youbuy.it

L'Ice>Link Plus è commercializzato da TecnoCompany a 160€ spedizione inclusa.

Il costo totale non si può certo definire popolare, e sicuramente paragonarlo ad una autoradio aftermarket in grado di leggere MP3 dalle funzioni simili è utopistico.

L'Ice>Link Plus è dedicato ad una fascia di appassionati che desiderano avere il priprio iPod sempre con se e non vogliono rinunciare all'estetica della plancia originale della propria auto.

Tirando le somme non posso non consigliare caldamente questo piccolo gioiello tecnologico!


Pagina stampata da Divxmania.it
Vietata la copia e la distribuzione (anche parziale) senza la previa autorizzazione.