E venne il giorno


Scritta da CereS il 07-07-2008

La visione di questo film caldamente sconsigliata a minori di 80 anni non accompagnati dai nonni.
O per meglio dire...

...a tutti!!!



E venne il giorno



M. Night Shyamalan, un nome praticamente impossibile da scrivere correttamente per un uomo contorto e a tratti geniale.

Devo ammettere che questo regista è riuscito a sorprendermi più di una volta.

La prima volta che vidi The 6th sense rimasi esterrefatto dalla genialità della trama, decisi così di recarmi nuovamente al cinema per vedere The Unbreakable, film degno di nota ma non eccezionale.

Risposi molta speranza in quello che doveva essere il colossal dell'anno, The Signs, un film che a solo pronunciarne il nome mi provoca orticaria. Trama inesistente, sceneggiature pessime, regia da dimenticare. Di certo da inserire nella Top 5 dei film da non rivedere.

Quando uscì The village non fui per nulla tentato di andare a vederlo ma mi lasciai convincere dalla mia ragazza e devo ammettere che alla fine fui contento di averlo visto. Trama insolita, interessante e ottima regia.

Lady in the water (forse l'unico film del regista che non ha 'The' nel titolo...) non l'ho mai visto, ora come ora non ricordo il perchè, evidentemente al momento dell'uscita c'era qualcosa di più interessante e in seguito non mi è mai tornato in mente, comunque mi riprometto di vederlo prima o poi.

Vi starete chiedendo perchè questo lungo sproloquio sulla filmografia di Shyamalan quando dovrei parlare del suo ultimo lavoro...

Semplice, perchè c'è veramente poco da dire.

Il film è noioso, scontato, pieno di cliché, abbastanza insensato e mal diretto; gli attori principali non sono male ma Wahlberg deve vestire i panni di un personaggio piatto, statico, per nulla adatto a lui. La Deschanel rientra un po' meglio nel personaggio, ma di nuovo non al 100%

Tutto il film si basa sul fatto che la natura decida di rivoltarsi contro di noi e attacchi la razza umana con una tossina che inibisce le zone del cervello che si occupano dell'istinto di sopravvivenza. Il risultato cinematografico è che orde di persone tramutate in perfetti lemmings si suicidano nei modi più splatter conosciuti.

Modi e tempi di questa rivolta? Risultato non pervenuto, il film finisce con un mezzo lieto fine correlato da un patetico cliffhanger e allo spettatore non resta altro che speculare.

Quello che mi è piaciuto meno?


Quello che mi è piaciuto di più?


Voto 2/10


Pagina stampata da Divxmania.it
Vietata la copia e la distribuzione (anche parziale) senza la previa autorizzazione.