Notturno Bus


Scritta da aytin il 28-07-2008






Cosa puà capitare di peggio a Francesco detto Franz, insoddisfatto e incompiuto autista di autobus col vizio del gioco e la capacità di accumulare debiti su debiti?
A parte le minacce di un gorillone di 150 chili che vuole riscuotere, nulla di particolare.
Almeno fino a quando il suo destino non incrocia quello di Angela/Alessandra/Serena alias Leila Ronchi, la "ladra bambina".

E i destini di entrambi si intrecceranno con quelli di tutta una serie di personaggi che cercano di impossessarsi di un contesissimo microchip.

Il microchip passa di mano in mano, dal commercialista Bergamini al barista ex-kgb Andrea, fino a Leila che se ne impossessa inconsapevolmente attirando l'attenzione pericolosa di Garofano, detto il "Mister", e del collega Diolaiti ai quali si contrappone Matera, un uomo che ha bisogno del chip per conto di un misterioso e potente "presidente"

Il ritmo nel film non scade mai. Ben sostenuto da un bravo Mastrandrea e da una bella Mezzogiorno, è caratterizzato da un uso sapiente della camera, che alterna luci e ombre con maestria, e da un bel sottofondo musicale.

Non male, potrebbe capitarvi di vedere di peggio.
Pagina stampata da Divxmania.it
Vietata la copia e la distribuzione (anche parziale) senza la previa autorizzazione.