The Spirit


Scritta da Gatsu99 il 28-12-2008

Frank Miller debutta alla regia


Dopo aver collaborato con moltissimi film come per esempio i Robocop , 300 ,il cavaliere oscuro,sin city finalmente Frank
Miller decide di buttarsi ufficialmente nella regia , Da Solo

Il suo primo lavoro è tratto da una graphic novel di Will Eisner in cui il protagonista , appunto The Spirit è ossessionato
dal combatter il crimine nella sua città .Il fumetto è ambientato in un periodo indefinibile che però potrebbe ricordare gli
anni 20 visto sia il look moolto retrò dell'eroe (con la mascherina è the spirit senza è un comune ragazzo,ricorda molto
la prima versione di Superman in cui la differenza tra Clark Kent ed il figlio di Krypton erano solo gli occhiali) che l'incredibile
fauna di bellezze che lo circondano (Eva Mendes,Scarlett Johansson) tutte incedibilmente truccate in maniera incredibile,
ossessiva tanto da sembrare finte.Ovviamente cadono tutte tra le braccia dell'eroe ad un suo sospiro ed altrettanto ovviamente
lo desiderano alla follia.Un classico

Il film sia per fotografia sia per inquadrature ricorda molto sin city con tinte sul bianco/nero molto denso in cui la sola eccezzione è la cravatta dell'eroe di un rosso abbagliante.A differenza di altre pellicole la violenza non è una costante, a parte un paio di scazzottate
ed una sparatoria l'intero film è basato su dialoghi che sembrano presi da un fumetto anni '20 e poi adattati al secondo millennio con
risultati decisamente ilari , tanto che non è ben chiaro se tale contrasto sia voluto (probabile) o frutto di una bislacca evoluzione del
testo nella lingua di Dante (non lo escluderei) .L'interprete Gabriel Macht è di una superficialità impressionante tanto da essere subito
eclissato dal ben più talentuoso Samuel L. Jackson che nel film festeggia i 60 anni . Con un background decisamente più vasto ed una
abilità recitativa di ben altro livello nella parte del cattivo - octopus - dà vità ad un personaggio molto singolare, una specie di macchietta
della criminalità circondato da sgherri che più idioti non si può che fanno sorridere  quando non fanno pietà.

Le presenze femminili non brillano per abilità recitative ,Soprattutto Eva Mendes nella parte della ex fiamma dell'eroe Sand Seref
oltre alle ovvie beltà di cui madre natura l'ha fornita non mostra altro .Scarlett Johansson quindi nella parte della bella dottoressa
tanto per cambiare innamorata perdutamente di The Spirit ha quindi campo libero senza rivali di spicco

Che altro dire ? la trama è molto surreale e la mano di Frank Miller è evidente in tutto .Per passare 2 orette ciu può anche stare
perchè no ma non aspettatevi capolavori


Pagina stampata da Divxmania.it
Vietata la copia e la distribuzione (anche parziale) senza la previa autorizzazione.